Cartellone spettacoli

GLI APPUNTAMENTI DI PRIMAVERA AL GEROLAMO

Dai Colla ai Cuticchio, da Colaprico ai Quattrox4, da Liguori a Lubrano,
dalla Savignano alla Verdi

Dalle marionette dei Colla ai pupi dei Cuticchio, dalla danza di
un’étoile come Luciana Savignano al jazz di un Maestro come Gaetano
Liguori, dalle atmosfere milanesi di Piero Colaprico alla magia del circo comtemporaneo dei Quattrox4 di Filippo Malerba e Clara Storti, dalle arie barocche dell’Orchestra Sinfonica Giuseppe Verdi diretta da Ruben Jais all’opera buffa di Antonio Lubrano.

Questi gli appuntamenti di primavera, tra febbraio e giugno 2017
del Teatro Gerolamo, che vedrà in scena 8 compagnie di artisti per un
totale di 23 spettacoli. Scelte ispirate alla storia del teatro e alle sue trasformazioni, che spaziando dalla musica barocca al jazz, dalla prosa alla danza, dall’opera alle marionette e alle arti circensi, indicano l’inizio di un percorso che marca una linea di tendenza in relazione alle espressioni artistiche privilegiate. Quasi un’anteprima della stagione 2017-2018, che culminerà con la ricorrenza dei 150 anni di vita del Teatro, inaugurato nel 1868.

Al seguito de “Il matrimonio segreto” dei Colla (15-19 febbraio), la tradizione delle marionette, storicamente uno dei punti di forza del Gerolamo, per la quale è allo studio un festival annuale, proseguirà in aprile (10 e 11) con l’Opera dei Pupi siciliani dei Figli d’Arte Cuticchio di Mimmo Cuticchio, che metteranno in scena, con un’orchestra dal vivo, “La pazzia di Orlando”, uno dei più celebri episodi del ciclo dei Paladini di Francia, tratto dall’Orlando Furioso di Lodovico Ariosto.

Ad aprire le danze, disciplina cui il Gerolamo intende dedicare un’attenzione particolare, anche grazie alla collaborazione con il Festival di danza contemporanea di Torino diretto da Gigi Cristoforetti, sarà un’autentica étoile come Luciana Savignano, con il suo “Progetto Danza”, accompagnata in scena da sette ballerini (24,25 e 26 marzo). Spazio anche all’opera, in particolare a fatti e misfatti del mondo della lirica, e ai suoi gustosi retroscena, con lo spettacolo “Il buffo dell’opera” di Antonio Lubrano e della sua compagnia di canto (28 febbraio e 1 marzo).
L’Orchestra Verdi, partner del Gerolamo, che lo scorso novembre ha
inaugurato il Teatro restaurato, tornerà con il suo Ensemble “LaBarocca” diretto da Ruben Jais e un programma interamente dedicato a Johann Sebastian Bach il 7 e 8 marzo, il 19 e 20 aprile con i suoi Solisti, e il 10 e 11 maggio con il suo Ensemble LaBarocca.

Per la musica jazz, salirà sul palco uno dei suoi interpreti più prestigiosi, il pianista Gaetano Liguori, accompagnato dai musicisti del suo “Idea Trio”, che proporrà due diversi spettacoli: “Confesso che ho suonato”, una sorta di autobiografia che si intreccia con la storia del jazz (25 maggio), e il nuovissimo “Non sparate sul pianista”, in anteprima al Gerolamo il 26 maggio.

Per la prosa, lo scrittore Piero Colaprico porterà in scena “Qui città di M.” (6 e 7 giugno).

TEATRO GEROLAMO
Febbraio-Giugno 2017

Febbraio
Mercoledi 15, Giovedi 16, Venerdì 17, h.20.00, Sabato 18, Domenica 19, h.16
Compagnia Carlo Colla & Figli : Il matrimonio segreto

Martedì 28 Febbraio, Mercoledì 1 Marzo, h.20.00
Antonio Lubrano, “Il buffo dell’opera”

Marzo
Sabato 4, h.16.00
Quattrox4, “Trittico di circo contemporaneo”

Martedi 7, Mercoledi 8, h.20.00
La Verdi, Ensemble La Barocca

Venerdì 24, Sabato 25, h.20.00, Domenica 26 h.16
Luciana Savignano: Progetto Danza

Aprile
Lunedì 10, Martedì 11, h.20.00
Figli d’Arte Cuticchio : “La pazzia di Orlando”

Mercoledì 19, Giovedi 20, h.20.30
I Solisti de La Verdi

Maggio
Mercoledì 10, Giovedì 11, h.20.30
LaBarocca, Orchestra Verdi

Giovedì 25, Venerdì 26, h.20.00
Gaetano Liguori : Confesso che ho suonato, Non sparate sul pianista

Giugno
Martedi 6, Mercoledì 7, h.20.00
Piero Colaprico : Qui città di M.